Salute e relazioni sociali: le amicizie favoriscono il benessere

0
12
salute e amicizia

Salute e amicizie, pare che ci sia un importante collegamento tra le due cose; coltivare le amicizie porterebbe grandi benefici all’organismo e alla mente.Lo afferma la dottoressa Julianne Holt Lunstad che ha condotto un’analisi prendendo in esame un determinato numero di studi scientifici relativi al rapporto tra amicizia e benessere fisico.

Gli amici sono fonte di benessere

Non coltivare le amicizie può essere nocivo per la salute; gli studi condotti hanno dimostrato che la pigrizia, che con il passare degli anni spinge le persone a chiudersi in sé stesse, e a coltivare sempre di meno i rapporti sociali, questo può avere effetti deleteri sul fisico, oltre che sullo stato emotivo. Non avere relazioni sociali frequenti fa male all’organismo come fumare 15 sigarette in un giorno; il paragone è abbastanza lampante, anche se distante come tipologia di comportamento errato.

Senza relazioni sociali ci si ammala

La dottoressa afferma che non avere amici procura problemi fisici, come l’alcolismo, e il tabagismo. Inoltre è la conseguenza diretta dell’obesità; ovvero muoversi poco, non uscire di casa, non frequentare altre persone provoca malattie. Il medesimo studio è stato condotto anche dall’Università di Harvard, precisamente sullo sviluppo in età adulta di problematiche fisiche di circa un migliaio di uomini. Dei quali sono state tenuti monitorati i rapporti sociali, le abitudini, e la salute fisica.

Isolarsi modifica lo stato di salute

E’ cosi risultato che chi tende ad isolarsi registra anche un deterioramento delle funzioni cerebrali, e i soggetti in questione hanno un aspettativa di vita inferiore alle persone che invece hanno frequentazioni con amici e parenti. Chi mantiene le relazioni con gli altri evita il problema provocato dall’isolamento sociale, che pare scatenare una risposta biologica dell’organismo che rende le difese immunitarie più deboli.

La difficoltà in età adulta a mantenere le amicizie

E’ da sottolineare anche che mantenere i rapporti sociali dopo gli anni della scuola diventa più complesso; le persone sono assorbite dalle ore lavorative, generalmente vivono in un ambiente abbastanza ristretto, frequentano sempre e soltanto i colleghi di lavoro, ma solo nell’ambito del posto di lavoro, gli impegni familiari le responsabilità, la carriera, le faccende domestiche, e tutte le altre incombenze contemplate nella vita da adulti.

Stanchezza e incombenze famigliari azzerano i rapporti sociali

Suddette incombenze rendono sempre più difficile coltivare le amicizie che lentamente col passare del tempo vanno scemando, gli amici spariscono e si rimane sempre più isolati, nelle condizioni sopra citate diventa sempre più difficile mantenere amicizie frequenti. Anche perché spesso ci si ritrova la sera molto stanchi, e la voglia di uscire è veramente poca; in teoria gli studi condotti e resi pubblici dai ricercatori consigliano di fare uno sforzo, anche in presenza di stanchezza o scarsità di tempo dedicarsi di più ai rapporti sociali e a coltivare amicizie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here