Mal di testa da ciclo, cause e rimedi

0
57
mal di testa

Purtroppo tende a colpire moltissime donne in età fertile e rappresenta una problematica alquanto fastidiosa che si ripresenta periodicamente, stiamo parlando del mal di testa da ciclo mestruale. Questo tipo di mal di testa è specifico ed è connesso proprio con tale periodo molto delicato e doloroso per le donne. Considerando il numero immenso di soggetti che ne vengono colpiti e ne soffrono, per fortuna sono presenti sul mercato diversi prodotti che possono essere utilizzati per combattere tale pesante problematica.

Tra questi ultimi, uno di quelli maggiormente utilizzati è rappresentato proprio dall’aspirina per dolori mestruali. Comunque sia, oltre all’uso di cure di natura farmacologica, è possibile almeno alleviare il mal di testa da ciclo mestruale attraverso alcuni semplici rimedi che ogni donna potrà facilmente predisporre. Andiamo pertanto ad approfondire tale argomento, cercando di individuare cause e rimedi per il mal di testa da ciclo, al fine di conoscere meglio e combattere questo fastidioso problema femminile.

Cos’è il mal di testa da ciclo

Questo, definito anche come “cefalea catameniale”, consiste in una forma particolare di emicrania che colpisce con una certa regolarità le donne intorno al periodo mestruale. In particolare, nei 2-3 giorni precedenti l’arrivo del ciclo (emicrania da sindrome premestruale) oppure nei 2-3 giorni susseguenti all’inizio del flusso mestruale (emicrania mestruale). Il mal di testa, in questo caso, è determinato dalla variazione del livello degli ormoni, in modo specifico dall’abbassamento della quantità di estrogeni.

Cause di questa emicrania particolare

Come anticipato, questo genere di mal di testa è dovuto ad un cambiamento nel livello di estrogeni e che si verifica tra i tre giorni precedenti all’arrivo del ciclo mestruale (periodo premestruale) e l’ultimo giorno dello stesso. L’abbassamento di tali ormoni nelle donne provoca una riduzione delle endorfine (sostanze che limitano la sensibilità al dolore) ed un parallelo incremento di ossido nitrico e di prostaglandine, elementi che favoriscono gli attacchi di emicrania.

Ad incidere ulteriormente sull’intensità del dolore del mal di testa da mestruazioni vi sono stili di vita e abitudini non salutari del soggetto interessato o una certa predisposizione. Quelle donne, ad esempio, che svolgono una costante attività sportiva tendono a sopportare meglio questa problematica, mentre coloro che la praticano poco o addirittura sono sedentarie, subiscono maggiormente gli effetti negativi di questo particolare mal di testa.

Anche l’uso eccessivo di alcool o caffeina, soprattutto durante il periodo del ciclo, tende a favorire l’insorgenza del relativo mal di testa. In particolare la caffeina, sostanza notoriamente eccitante, può incrementare il dolore percepito alla testa. Infine, anche stress e soprattutto stanchezza possono causare dei mal di testa particolarmente intensi durante il periodo mestruale delle donne e quindi rendere queste maggiormente vulnerabili a tale problematica.

Rimedi disponibili per chi soffre di mal di testa da ciclo

Per quelle donne che soffrono in modo particolare di tale disturbo sono disponibili, come accennato anche in precedenza, delle cure farmacologiche. Specificatamente, esistono diversi prodotti antidolorifici da banco di tipo FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei) adeguati, tra cui anche alcuni destinati proprio a combattere i dolori caratteristici della sindrome premestruale. All’uso di tali prodotti si dovrebbero abbinare anche alcuni antichi rimedi della nonna.

Tra questi troviamo, ad esempio, un adeguato riposo, soprattutto nei freddi periodi invernali oppure in quelli molto caldi estivi, limitando ove possibile le attività superflue (tranne lo sport, come abbiamo visto). Inoltre, sarebbe opportuno bere molto durante tale periodo, soprattutto acqua, eliminando invece le bevande gassate e quelle con la teina. Appropriati sarebbero anche tisane ed infusi, magari a base di valeriana, camomilla, melissa e zenzero.