Tornare in forma per la prova costume: gli errori da evitare

0
91

L’estate è alle porte e, come tutti gli anni a giugno inoltrato, il pensiero corre alla prova costume. Una premessa: questo periodo non dovrebbe essere vissuto con ansia, ma con il pensiero di aver fatto il massimo per il proprio corpo durante i mesi invernali. L’attenzione alla dieta sana e all’attività fisica, infatti, devono essere parte integrante dello stile di vita.

Chiarito questo aspetto, è naturale che, dopo i mesi freddi spesso all’insegna della sedentarietà e di qualche eccesso a tavola, guardandosi allo specchio possa capitare di non sentirsi completamente soddisfatti del proprio fisico.

Tornare in forma in poco tempo è possibile, su questo non ci sono dubbi. Altrettanto vero, però, è che per riuscirci bisogna essere consapevoli di alcuni errori che è fondamentale evitare. Scopriamone alcuni nelle prossime righe dell’articolo.

Assumere integratori con un approccio fai da te

Quando si punta a tornare in forma in vista della prova costume, capita spesso di assumere integratori con un approccio fai da te. Si tratta di un errore molto grave. Anche se gli integratori non sono farmaci, è fondamentale contattare il proprio medico curante in modo da avere la certezza della presenza di effettive carenze di nutrienti.

Cruciale, inoltre, è comprare i prodotti da canali sicuri. Ciò vale in particolare quando si parla dei supplementi che permettono di ottimizzare lo smaltimento dei grassi. Se non sono di alta qualità, possono rivelarsi molto pericolosi.

Se hai intenzione di assumere integratori per tornare in forma in vista della prova costume e di sfruttare i vantaggi della rete, sappi che i migliori bruciagrassi li puoi acquistare sulla farmacia online Farmaflorence.com, portale regolarmente autorizzato dal Ministero della Salute.

Fare pasti di sola frutta

Tantissime persone che si impegnano per tornare in forma per la prova costume, fanno il grave errore di consumare pasti di sola frutta.

In questo modo, non si consuma un pasto completo. Ci sono le fibre, ci sono gli zuccheri – ad assorbimento immediato, non sempre l’ideale quando si hanno problemi di peso – ma mancano le proteine e i lipidi.

Un pasto all’insegna degli zuccheri ad assorbimento rapido aumenta il rischio di avere a che fare con picchi glicemici e di trovarsi, ad un certo punto della giornata, ad avere voglia di alimenti zuccherini.

Si tratta di un vero e proprio circolo vizioso che non giova certo al mantenimento della forma fisica.

Non assumere verdura

Se c’è una parte del corpo che, in estate, è al centro dell’attenzione, questa è senza dubbio l’addome. Pensando di diminuire il rischio di gonfiore, molte persone che seguono programmi di remise en forme estiva mettono da parte l’assunzione di verdura.

Ecco un altro gravissimo errore. La preoccupazione appena menzionata non ha senso. Le fibre, nutrienti al centro di molte paure in merito al gonfiore addominale, non vengono infatti assimilate dall’organismo umano.

La loro assunzione rappresenta un punto di riferimento decisivo per la lotta contro il gonfiore addominale. Un adeguato apporto di fibre, infatti, aiuta a mantenere la regolarità intestinale. La stipsi o stitichezza, può comportare l’insorgenza di un gonfiore addominale non certo piacevole durante i mesi estivi.

Esagerare con i cibi salutari ma molto calorici

Esistono diversi cibi che sono associati a un’immagine di salute e benessere. Nell’elenco è possibile includere, giusto per fare uno degli esempi più comuni, le noci. Caratterizzate dalla presenza di grassi buoni, omega 3 in primis, sono estremamente caloriche.

Numeri alla mano, 100 grammi di noci apportano oltre 600 calorie. Ecco perché è bene, per avere maggiori chance di sfoggiare il corpo dei propri sogni in occasione della prova costume, è bene non esagerare. In linea di massima, bisognerebbe mantenersi attorno ai 20 grammi al giorno (di noci).

Cosa dire, invece, delle mandorle?

Che la quantità ideale per rimanere in forma è pari a 5.