Carne rossa: non è vero che fa male alla salute

0
49

Molti studi nel corso degli anni hanno collegato il consumo di carne rossa a malattie cardiovascolari e cancro, ma i risultati sono stati incoerenti.

Uno studio del 2015 che confrontava gli effetti delle proteine ​​vegetali e delle proteine ​​animali sul rischio di malattia cardiovascolare ha rilevato che le prove erano inconcludenti.

I nuovi studi sulla carne rossa

Recenti studi hanno ulteriormente studiato il legame tra consumo di carne rossa e malattie cardiache. Gli scienziati hanno scoperto che la carne rossa non aumenta in modo significativo il rischio di malattie cardiovascolari quando una persona rispetta una dieta raccomandata. La maggior parte di questi studi si concentrava sui potenziali danni della carne rossa, ma non includevano un’analisi di altre diete specifiche.

I ricercatori della Harvard TH Chan School of Public Health di Boston, MA e della Purdue University di West Lafayette, IN, hanno condotto la prima meta-analisi di studi randomizzati controllati che hanno analizzato gli effetti della carne rossa sostituendola con altri tipi di alimenti. I risultati sono presenti nella rivista Circulation .

L’esito dello studio

In questo ultimo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati di 36 studi randomizzati controllati, che includevano un totale di 1.803 partecipanti. Il team ha esaminato la pressione sanguigna e le concentrazioni ematiche di colesterolo , trigliceridi e lipoproteine ​​in persone che hanno mangiato diete con carne rossa. Hanno poi confrontato questi valori con quelli di persone che mangiavano più di altri alimenti, come pollo, pesce, carboidrati , legumi, soia o noci.

I precedenti risultati di studi randomizzati controllati che valutavano gli effetti della carne rossa sui fattori di rischio di malattie cardiovascolari sono stati incoerenti. Questo è quanto dicr Marta Guasch-Ferré, autrice principale dello studio e ricercatore nel Dipartimento di Nutrizione presso la Harvard TH Chan School of Public Salute.

Ma il nostro nuovo studio, che fa confronti specifici tra diete ad alto contenuto di carne rossa rispetto a diete ricche di altri tipi di alimenti, dimostra che la sostituzione di carni rosse con fonti proteiche di alta qualità porta a cambiamenti più favorevoli nei fattori di rischio cardiovascolare”.

I risultati hanno mostrato che non c’erano differenze significative nel colesterolo totale, nelle lipoproteine ​​o nella pressione sanguigna tra coloro che mangiavano carne rossa e quelli che mangiavano più di altri tipi di cibo. Tuttavia, una dieta ricca di carne rossa ha causato un aumento delle concentrazioni di trigliceridi. Al contrario, le diete ricche di proteine ​​vegetali di alta qualità hanno abbassato i livelli di colesterolo cattivo.

Se si sostituiscono gli hamburger con biscotti o patatine fritte, non si è più sani. Ma se sostituiamo la carne rossa con fonti di proteine ​​vegetali sane, come noci e fagioli, avremo un beneficio maggiore per la salute.