Quanto la natura giova alla nostra salute?

0
31

Stare all’aria aperta giova alla nostra salute, secondo i pareri medici. Fare una passeggiata su un sentiero boscoso, passare un pomeriggio in un parco pubblico, può farci sentire bene. Certamente, per molti di noi, è utile avere del tempo da trascorrere fuori in ambienti naturali. In tal verso non a caso, il biologo EO Wilson ha creato una teoria chiamata ipotesi della biofilia, in cui affermava che le persone hanno una relazione innata con la natura.

A livello intuitivo, questo ha senso. Gli esseri umani si sono evoluti in un ambiente naturale e aperto e rimuoverci da questo ambiente potrebbe avere un effetto negativo sulla nostra salute.

Le ricerche nel corso degli anni

Il lavoro pionieristico in quest’area iniziò negli anni ’80 con Robert Ulrich, che era professore alla Texas A & M University. Il suo lavoro ha esaminato i pazienti chirurgici che avevano una vista degli alberi fuori dalla loro finestra rispetto a quelli che avevano la vista di un muro. Quelli con la vista naturale hanno riportato meno dolore e hanno trascorso meno tempo in ospedale.

Da allora, diversi studi hanno dimostrato una riduzione del dolore sia attraverso la visualizzazione di scene naturali sia guardando video e immagini della natura.

Altri studi hanno esaminato l’effetto dell’esposizione alla luce diurna sui pazienti e hanno riscontrato che avvertivano meno dolore, stress e uso di farmaci antidolorifici rispetto ai pazienti che non avevano esposizione alla luce naturale. Esistono anche prove preliminari che i giardini ospedalieri possono alleviare lo stress sia nei pazienti che nelle loro famiglie.

E oggi?

Alcuni medici scozzesi stanno incoraggiando le persone ad imparare ad apprezzare il lichene e ad apprezzare i piaceri semplici dell’essere all’aperto. Mentre la natura sembra essere utile nel ripristinare la salute dopo la malattia, può davvero aiutarci a mantenerci sani? I ricercatori di tutto il mondo hanno fatto questa domanda.

I risultati  delle ricerche hanno mostrato effetti positivi per la salute mentale, una migliore attenzione, umore, pressione sanguigna e battito cardiaco.

Ci sono segnali che un movimento per la natura sta iniziando a prendere piede. Il programma di 30 giorni Wild gestito da Wildlife Trusts nel Regno Unito ha incoraggiato le persone a impegnarsi con la natura ogni giorno per un mese. Nel suo primo anno, più di 18.000 persone si sono iscritte. Ricomincia il 1 giugno 2019.

I medici in Scozia sono ora in grado di offrire prescrizioni naturali ai loro pazienti. Il volantino didattico che forniscono, descrive numerose attività mensili tra cui avere contatto con l’oceano, portare un cane a fare una passeggiata e così via. Negli Stati Uniti invece, il programma Park Rx America ha lavorato per collegare lo spazio esterno disponibile al pubblico ai medici per farli prescrivere la natura.

Quando arriva la primavera, è il momento di impegnarsi a trascorrere più tempo in natura. Una salute migliore potrebbe essere letteralmente facile da avere come fare una passeggiata nel parco.