Obesità: 15mila italiani ogni anno ripiegano sul bisturi

0
77
obesità

Il problema dell’obesità in Italia affligge 6 milioni di persone di queste, ben 15mila ogni anno dopo aver tentato di perdere peso con le diete preferiscono ricorrere all’intervento chirurgico; il grasso è un problema di salute tra i più diffusi nel nostro Paese, dove ci sono circa 16 milioni di persone in sovrappeso, e oltre 6 milioni di obesi; tutti i soggetti in sovrappeso ricorrono al rimedio estremo del bisturi, quando realizzano di non riuscire a dimagrire semplicemente con un regime alimentare restrittivo.

Obesità: un milione di morti all’anno

I dati in merito alla richiesta di interventi chirurgici per ridurre il grasso corporeo sono stati diffusi a Roma dal Live Surgery Workshop in merito alla tecnica bariatrica e laparoscopica; un’iniziativa promossa dal Policlinico di Tor Vergata. A livello europeo l’obesità è ritenuta responsabile di circa l’80% dei casi di insorgenza di diabete di tipo2, e del 55% dei casi di ipertensione arteriosa, mentre un buon 35% a causa del peso eccessivo registra casi di cardiopatia ischemica; queste statistiche si traducono in un milione di morti e 12 milioni di persone ammalate in modo grave ogni anno.

Statistiche quasi drammatiche

Dati gravemente preoccupanti ai quali le nuove tecniche chirurgiche laparoscopiche e mini-invasive stanno cercando di porre rimedio con una vera e propria rivoluzione bariatrica, diventata nel corso del tempo un intervento sempre più sicuro; benché la decisione di affidarsi a un intervento chirurgico per diminuire l’obesità e ancora limitata in Italia; mentre vi sono molti paesi dove questo tipo di intervento chirurgico è molto più richiesto come in Olanda; come in Francia con 60mila operazioni annuali e 300mila operazioni negli Stati Uniti.

Troppo semplice ricorre al bisturi

Gli interventi per ridurre il grasso corporeo sono in maggior numero di richieste nelle regioni del nord, con una scarsa richiesta invece al sud, ma questo fenomeno probabilmente è dovuto al fatto che si preferisce chiedere un ricovero e l’operazione chirurgica nelle strutture ospedaliere del nord perché più avanzate tecnicamente, e ritenute più sicure. Le operazioni chirurgiche finalizzate ad asportare il grasso corporeo sono l’ultima spiaggia come rimedio. Purtroppo molte persone non riuscendo a moderare e a migliorare il proprio tipo di alimentazione confidano molto su questo rimedio drastico, che non è comunque la soluzione migliore, per la salute sarebbe più consigliabile riuscire ad attuare una dieta severa e a seguirla con costanza e spirito di sacrificio. Meglio rinunciare al cibo che non alla salute.