Il latte sviluppa e rafforza i muscoli

0
46
latte

Zuccheri, aminoacidi e acqua: il latte è l’alimento più completo dopo l’attività fisica.

Bere latte fa recuperare energie e fa crescere i muscoli. Quello che rappresenta un pilastro fondamentale nell’alimentazione sin dalla tenera età, si rivela anche un alimento molto efficace per gli atleti e per tutti quelli che praticano sport.

Ideale per il movimento, il latte è la vera alternativa alle bevande sportive.

Un alimento per il Movimento

Il valore nutrizionale e salutistico del latte in relazione all’attività fisica è stato proprio il tema dell’ultimo Convegno “Il Latte oggi: un Alimento per il Movimento“, promosso da Parmalat con il patrocinio di Assolatte.

Accademici e rappresentanti del mondo sportivo si sono alternati nel ribadire l’importanza del consumo di latte e fare il punto sull’evoluzione delle evidenze scientifiche su questo prezioso alimento.

Importante in ogni fase della vita, come conferma la posizione che gli è stata riservata all’interno della Piramide alimentare della dieta Mediterranea (INRAN 2009), il latte ha tantissime proprietà: le più note sono quelle legate all’elevato contenuto in calcio, fondamentale per il mantenimento della salute di ossa e denti e per la regolazione di numerose funzioni vitali, come la contrazione muscolare.

Quello che è un ottimo componente della dieta è anche la bevanda più completa per il movimento perché contiene tutto ciò di cui ha bisogno il metabolismo.

Come gli zuccheri che forniscono energia di rapida utilizzazione, gli aminoacidi utili per costruire la massa muscolare e riparare l’usura delle fibrocellule muscolari durante gli sforzi fisici e acidi grassi “corti” di rapido utilizzazione.

Latte e sport: i benefici per la salute dei muscoli

Il latte è particolarmente utile per l’equilibrio della composizione corporea, favorisce l’aumento della massa magra e la riduzione della massa grassa, rappresentando dunque una valida ed economica alternativa per un rapido recupero dopo l’attività sportiva, oltre ad essere un alimento importante nelle diete dimagranti.

E’ anche una miniera di vitamine e Sali minerali come sodio, potassio, calcio, cloro (elettroliti) e contiene circa il 90% di acqua, indispensabili nella fase di recupero dopo lunghi allenamenti di resistenza quando occorre reintegrare le perdite idriche e saline, e le scorte di zuccheri consumate per sostenere l’impegno muscolare e accumulate sotto forma di glicogeno.

Cibo sano ed esercizio fisico: l’integrazione vincente

Una corretta alimentazione abbinata al movimento è il binomio vincente per mantenere sano l’organismo e per farlo funzionare al meglio.

Se questo binomio è valido per ogni persona, con una vita più o meno sedentaria, lo è anche ancor di più per chi pratica sport soprattutto a livello agonistico.

A differenza di una persona non allenata, l’alimentazione di chi pratica un’attività sportiva intensa deve tener conto di maggiori necessità energetiche e del maggiore lavoro dei gruppo muscolari coinvolti e non da ultimo, dell’impegno psichico.

Una dieta sbagliata sia in fase di allenamento sia di gara, può compromettere una competizione annullando tutti i sacrifici fatti.

Di contro, una alimentazione adeguata permette di esprimere al massimo tutte le potenzialità dell’organismo per performance sportive da “campioni” senza l’ausilio di integratori.

Le caratteristiche nutrizionali del latte, ricorda Michelangelo Giampietro, Docente di Alimentazione, Nutrizione e Idratazione, Scuola dello Sport -CONI, Roma e Presidente della Società Italiana di Alimentazione, Movimento, Ambiente e Benessere (SIAMAB) sono particolarmente indicate per chi pratica un’attività fisica, al punto che le industrie che creano integratori e/o “dietetici per gli sportivi” utilizzano latte nella maggior parte dei loro prodotti, sia come ingrediente, sia come singoli nutrienti estratti da esso.

Tante, infatti, le pubblicazioni scientifiche che indicano come  questo prezioso alimento/bevanda mostri una efficacia analoga, rispetto a prodotti specifici (integratori) per gli sportivi, nel favorire i processi di sintesi delle proteine e di ricostituzione delle riserve di glicogeno, nelle fasi di recupero dopo una seduta di allenamento.

Non è un caso che il latte faccia parte dell’alimentazione degli sportivi italiani come Fiona May, campionessa olimpica di salto in lungo e ospite del convegno che ribadisce:

Il latte contiene i giusti nutrienti necessari ai miei muscoli, posti sotto forte stress soprattutto in periodo di gare e competizioni. Anche ora che non gareggio pi?? come in passato, il latte non manca mai nel mio frigorifero“.