Carboidrati: si o no? Prima o dopo l’allenamento?

0
29
carboidrati

I carboidrati: quando assumerli, amidi raffinati e non, farinacei pro e contro. Lo abbiamo chiesto al nostro tecnico personal trainer Giovanni Costanzini, educatore alimentare, specialista in Scienza dell’integrazione e nutrizione.

I carboidrati sono definiti, secondo il mio punto di vista, essenziali per la nostra biochimica e tutti gli organi e apparati del nostro corpo, compreso il cervello, per cui abbiamo costantemente bisogno di glucosio, circa 120 grammi al giorno.

Li considero la benzina del nostro corpo, il carburante indispensabile per darci energia in tutti i momenti delle nostre giornate che trascorriamo.

Sono contenuti sotto forma di glucosio nel fegato e nei muscoli, circa 350 grammi nel tessuto muscolare, 60,90 nel fegato.

Quando assumerli?

Il momento migliore per assumerli è al mattino, per attivare tutti i processi metabolici e ormonali, il metabolismo in generale, dare sprint di energia al nostro organismo, ed iniziare al top la giornata.

Il consiglio infatti è una colazione da re, dove non andremo ad accumulare grasso sotto forma di tessuto adiposo.

Qui possiamo permettere e lasciarci andare, approfittando ad assumere amidi raffinati; ma il consiglio che sottolineo è di non esagerare con le quantità e porzioni, cause squilibri ormonali.

Meglio naturalmente, se assumerli integrali, ricchi di fibre, che riducono l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri in questo modo avremo un senso di appagamento e sazietà che ci mantiene costante la concentrazione di glucosio nel sangue (glicemia) durante la giornata, senza avere cali di ipoglicemia e soffrire la fame.

Questo perché se li assumiamo raffinati abbiamo delle conseguenze a livello ormonale; un repentino e brusco innalzamento della glicemia e produzione da parte del pancreas dell’ormone insulina, organo endocrino, che definisco ormone di immagazinamento e liporesistente che ci fa accumulare grasso.

E’ pericoloso mantenere alto il livello di insulina perché nel tempo ci induce a patologie croniche degenerative, tra i quali obesità, diabete di tipo 2, ipertensione arteriosa, malattie cardiovascolari, oltre ad un invecchiamento precoce di organi e tessuti.

Meglio prima o dopo l’allenamento?

I carboidrati raffinati meglio assumerli post workout.

Personalmente consiglio ai miei allievi in palestra in questo modo, dopo un lavoro muscolare eccessivo, insieme ad una fonte proteica per ripristinare le scorte di glicogeno che si sono esaurite durante l’allenamento.

In questo modo avremo una sintesi anabolica e crescita muscolare senza trasformazione di tessuto adiposo.