NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Muscolo di grano e hamburger senza carne: le novità veg di Expo
0.0/5 rating (0 votes)

il Giovedì, 28 Maggio 2015. Postato in News, Vegetariano

Dal muscolo di grano al panino McVeggie della catena di fast food più famosa al mondo: ecco le ultime novità veg in esclusiva per Expo

Muscolo di grano e hamburger senza carne: le novità veg di Expo

Tra le proposte alimentari di Expo ce ne sono almeno due che, per diverse ragioni, stanno suscitando l’interesse del mondo “veg”: negli spazi della Regione Calabria, l’imprenditore calabrese Enzo Marascio promuove, tra le specialità regionali, il “suo” muscolo di grano. Un preparato vegetale a base di grano e legumi, dall’alto valore proteico, privo di grassi e colesterolo, con poche calorie (140-150 kcal per 100 grammi) ma con tutti gli aminoacidi essenziali. Il muscolo di grano viene preparato con una ricetta messa a punto negli anni da Marascio stesso, spinto alla ricerca di un’alternativa vegetale a bistecche e affettati da un problema di salute. Quel che si ottiene è ricco di ferro, zinco, potassio, calcio e magnesio e rappresenta una validissima alternativa alla carne, di cui spesso assume anche le sembianze. Un alimento ricco di proprietà e dai costi molto bassi, che può davvero rappresentare un utile spunto per la riflessione sulla fame nel mondo e sull’alimentazione sostenibile, oltre che offrire una valida alternativa a chi ha problemi di salute legati ad una dieta troppo ricca di derivati animali.

Hamburger Veg


Su tutt’altro fronte, fa la sua comparsa in questi giorni il panino McVeggie della catena di fast food più famosa al mondo, Mc Donald’s. Un prodotto che nasce in edizione limitata per Expo, per la verità adatto ai vegetariani ma non ai vegani, dal momento che oltre alle verdure e all’hamburger vegetale contiene anche il formaggio e una salsa a base di maionese. Una proposta che onestamente lascia un po’ perplessi, considerando che arriva dal colosso del cosidetto “junk food”.  La presenza di Mc Donald’s come sponsor di Expo, una manifestazione dedicata all’alimentazione sostenibile, è stata da più parti -comprensibilmente - criticata come una scelta poco coerente. Legittimo quindi il sospetto che si tratti di una mera operazione di marketing, anche se potrebbe essere un tentativo (comunque temporaneo) di allargare la base della propria clientela avvicinando una nuova fascia di consumatori, per nulla attratti da hamburger e patatine fritte.

Viaggiare Cruelty Free


Guardando invece alle vacanze estive che si avvicinano, una novità interessante per il popolo veg è rappresentata dalla Guida “Viaggia Vegan”, progetto di Food Vibration Onlus (del Gallo Editore), con prefazione dello chef stellato Simone Salvini (www.foodvibration.it). La guida, in vendita on line, in libreria, nei punti vendita di alimenti Bio e presso alcune agenzie di viaggi, fornisce utili consigli su strutture che offrono soluzioni di turismo e ristorazione “cruelty free”, per tutti coloro che cercano una proposta di vacanza e soggiorno coerente con la scelta vegan. Vi sono recensite oltre 130 attività, tra agriturismi, bed and breakfast, ristoranti etc in tutta Italia, con descrizioni approfondite e utili indicazioni per gli amanti della cucina naturale, come quella della percentuale di alimenti bio o di prodotti local a Km Zero utilizzati.

mcveggie

 

 

L'Autore

Giulia Ferrario

Professionista della comunicazione d'impresa,  vegetariana doc. Una passione per il fitness e l'alimentazione sana. Laurea in Lettere, ex rockettara, mamma felice. Amo viaggiare e scovare nuovi posti "veg" ovunque mi trovi.

Giulia Ferrario

Leave a comment

You are commenting as guest.