Pancia gonfia? Cosa mangiare per stare bene

0
82

La lotta continua con la bilancia fa in primis desiderare una pancia sgonfia. Ma come possiamo aiutare l’organismo sgonfiarsi realmente per acquisire la forma tanto agognata?

Un rimedio è dato dalla cosiddetta dieta sgonfia pancia, che prevede l’abolizione di alcuni alimenti dal regime quotidiano giornaliero. Ecco la scienza cosa suggerisce.

Quali alimenti assumere

Secondo uno studio italiano si dovrebbero preferire alcuni cibi a discapito di altri. Questo perché comunque il problema della pancia gonfia colpisce circa il 20% degli italiani, per un totale di 12 milioni di persone.

Durante lo studio, circa un centinaio di persone sono state sottoposte ad una dieta personalizzata, in cui sono stati banditi alcuni alimenti, tipo legumi e cibi a base di lattosio. Lo studio ha riguardato soprattutto coloro che erano affetti da intestino irritabile, ma in linea di massima va benissimo anche per chi soffre di pancia gonfia. Dopo un mese di diretta sono apparsi tutti più leggeri, soffrendo del 40% in meno di pancia gonfia. Al termine dei dodici mesi la percentuale ha raggiunto il 66%.

Dunque gli alimenti da evitare sono quelli ad alta capacità fermentativa. Si tratta di legumi, alcune verdure (carciofi, broccoli, aglio), frutti (cachi e anguria) e cereali (frumento e segale), e ancora fruttosio (come mela, pere, pesche, mango), lattosio (latte e formaggi morbidi e freschi). Infine ci sono i polioli, presenti in frutta tipo ciliegie, susine, ma anche in cavolfiori, funghi e dolcificanti.

Cosa succede se fermentano i cibi

I cibi poc’anzi citati, secondo i ricercatori, fermentano all’interno dell’organismo, provocando degli accumuli di gas. Questo gas insieme all’afflusso di acqua provoca una distensione del lume intestinale. Tutto ciò procura un dolore addominale misto a quel gonfiore che tutti odiamo. In fondo è vero la massima “siamo quel che mangiamo”: a seconda di come ci nutriamo la vita quotidiana e la salute mutano.

Il team di ricerca ha affermato che sono consigli da seguire non solo per la salute in generale ma anche per prepararsi all’estate. Il tutto ricordando che “la creazione di una dieta tanto complessa richiede l’esperienza di un medico competente in materia, ma si possono dare suggerimenti alla portata di tutti”.

I cibi da scegliere

Se poc’anzi abbiamo parlato di cibi da evitare, invece quelli da mangiare sono comunque molto gustosi. I medici consigliano infatti di mangiare cereali, farro e i prodotti senza glutine. Per i latticini meglio preferire formaggi duri e stagionati. Consumo a volontà invece di soia o di riso. Come frutta in particolare concedersi a bizzeffe la banana, il mirtillo, il pompelmo, il kiwi. Ma anche il mandarino, il limone, l’arancia, l’uva, il lampone, la fragola. Come verdura sì invece al sedano, ai peperoni, alle melanzane, alla lattuga, ai fagiolini e alla zucca. Altra idea succulenta è il consumo di pomodoro ricco di licopene, mentre i dolcificanti migliori sono saccarosio, glucosio, sciroppo d’acero.

No invece a prodotti come carciofi, asparagi, barbabietole, cavoletti di Bruxelles. Da evitare pure broccoli, cavolo, cavolfiore, finocchio, aglio e scalogno. Raramente mangiare funghi e  piselli mentre da bandire soni legumi come, ceci, lenticchie, fagioli, fave.