Stare seduti riduce la durata della vita: lo dice la scienza

0
14

La sedentarietà, il voler stare sempre seduti inficia negativamente sulla vita di una persona. Oggi però, stando ad uno studio, non soltanto fa male alla salute (e soprattutto alla forma) ma fa male anche alla vita in generale. Pare infatti che stare seduti troppo tempo comporti un aumento delle morti premature.

Stare seduti accorcia la vita: lo studio

La Queen’s University di Belfast in associazione con l’Ulster University ha creato un team di ricerca e ha studiato la questione. Dalla ricerca è emerso che l’11% dei decessi prematuri nel 2016 ha coinvolto maggiormente quelle persone che si ritrovavano a condurre uno stile di vita molto pigro e sedentario. Questi numeri, che possono inizialmente apparire bassi, corrispondo tuttavia a circa 70’000 persone, il cui passatempo prediletto è quello di stare a strafalcioni sul divano.

Cosa dire dunque in tal senso di tutti coloro che sono costretti alla seduta per il lavoro? Sicuramente quanto setto non concerne coloro che restano seduti considerevolmente, causa lavoro da ufficio. Infatti il team di ricerca ha sottolineato che i risultati dello studio facciano in particolare riferimento a tutte quelle persone che, al di là del lavoro, preferiscono trascorrere il tempo libero all’insegna di attività pigre. Prima fra tutte lo stare comodamente seduti per ore ed ore a guardare la TV o a far nulla.

Pare dunque evidente che, la questione assume un aspetto di gran lungo più serio, nei casi in cui il nostro modo di vivere il relax dopo una giornata seduti a fissare uno schermo è quello di stare stesi o seduti. La qual cosa compromette le aspettative di vita, riducendola in modo considerevole

Quali sono gli elementi poco salutari?

Si tra palesemente di un comportamento di gran lunga poco salutare. L’insieme di questi elementi fa decisamente male alla salute e potrebbe compromettere la durata della vita. Motivo per cui sarebbe ideale convertirsi ad uno stile di vita più sano e movimentato. Bisognerebbe, detto più semplicemente trascorrere il tempi libero con attività salubri, tipo una corsa o una passeggiata. Il tempo passerà più in fretta e farà molto meglio alla salute.

Non a caso lo studio si è concluso asserendo che molte persone nel Regno Unito sono protese a trascorrere il loro tempo libero in comportamenti gravosi e troppo sedentari. Pur essendo il posto di lavoro parte integrante di questa sedentarietà, è la restante parte della giornata a preoccupare.

Un cambiamento dunque di questo tipo di stile di vita si pone come obiettivo quello di rendere migliore la salute della popolazione. Al contempo in questo modo si possono ridurre gli oneri finanziari che il servizio sanitario sostiene per la cura delle persone pigre.