Salmone selvaggio contro i radicali liberi

0
105
Salmone selvaggio

ASTAXANTINA E OMEGA 3 CONTENUTI NEL SALMONE SELVAGGIO, RENDONO QUESTO ALIMENTO UN SUPERCIBO LEADER NELLA LOTTA AI RADICALI LIBERI.

Molti alimenti che fanno bene al cuore sono anche ottimi per la pelle. E’ il caso del salmone selvaggio, perfetto per ritardare le rughe e prevenire malattie cardiovascolari grazie a due suoi attributi: gli omega 3 e l’astaxantina,  potente nutriente antinvecchiamento.

Grazie al più alto contenuto di astaxantina, il salmone selvaggio è il migliore nel regno di alimenti anti-invecchiamento.

Ma che cosa è esattamente l’astaxantina e cosa lo rende così speciale?

Cos’è l’astaxantina

E’ il carotenoide che dà al salmone il suo rosa intenso o rosso vivace. I carotenoidi sono pigmenti liposolubili che danno colore rosso-arancio-giallo a frutta, verdura, tuorli d’uovo, il già citato salmone selvaggio, la trota iridea, crostacei (ad esempio, gamberi e aragoste), e le piume degli uccelli, in particolare ai brillanti fenicotteri rosa.

Pesci e uccelli ottengono simili tonalità rosso-giallo-arancio mangiando grandi quantità di piante acquatiche ricche di carotenoidi, come alghe e plancton. Anche le  verdure a foglia verde come spinaci, cavoli, bietole e cavoli sono ricchi di carotenoidi, ma i loro colori rosso-giallo-arancio sono mascherati dal verde color clorofilla, che è un pigmento più dominante.

La famiglia dei carotenoidi antiossidanti offre caratteristiche molto speciali e mirati per il ringiovanimento cellulare. Tutti i carotenoidi in generale e l’astaxantina, in particolare, hanno abilità eccezionali nella lotta contro gli effetti negativi dei radicali liberi.

Il nostro supercarotenoide protegge dall’attacco dei radicali liberi, molecole instabili e fortemente reattive che danneggiano le cellule e i tessuti dell’organismo. L’efficacia dell’astaxantina nel prevenire la periossidazione degli acidi grassi è doppia rispetto a quella del betacarotene e della zeaxantina.

La sua potenza è 10 volte superiore agli altri carotenoidi (zeaxantina, luteina, cantaxantina, betacarotene) e 100 volte superiore all’alfatocoferolo (Vitamina E).

Cuore a cuore con Omega 3 e Astaxantina

Quando si tratta di affari di cuore, studi recenti hanno dimostrato la capacità dell’astaxantina di ridurre la pressione sanguigna. Il meccanismo antipertensivo può in parte essere spiegato dall’aumento del flusso di sangue dovuto proprio all’astaxantina.

I ricercatori ipotizzano che questo dipende dal rilassamento dei vasi sanguigni e dalla loro dilatazione. Inoltre, i ricercatori hanno osservato una riduzione del 50% nell’incidenza di ictus in gruppi di persone trattate con astaxantina.

Di tutti i salmoni, il Sockeye dal naturale colore rosso, contiene il pi?? alto livello di anti-ossidante astaxantina. Per la fonte più ricca e più pura di Omega-3 scegliamo i salmoni selvaggi del Pacifico.