Prendersi cura del proprio cavallo: come fare?

Possedere un cavallo è una responsabilità enorme, ma che permette a chiunque di provare una esperienza senza precedenti. Ecco una serie di consigli su come prendersi cura nel migliore dei modi del proprio cavallo.

0
35
cura cavallo

Per chi ha intenzione di acquistare – o prendere a noleggio un cavallo – è bene essere consapevoli di una serie di punti. Per avere le informazioni migliori, ci siamo avvalsi degli esperti della selleria on line Tosoni. In attività da molti anni, offre ai propri clienti un vasto catalogo di prodotti ideali sia per chi è un professionista o un semplice appassionato.

Mantenere in perfette condizioni il proprio cavallo è fondamentale, se si vuole avere la possibilità di vederlo in perfetto stato fisico durante l’esercizio.

Stallaggio del cavallo

La sistemazione del proprio cavallo ha un forte impatto sulla sua salute e il suo benessere. Sarà il proprio proprietario a decidere le condizioni di vita di un cavallo, quindi è bene fare in modo che siano le migliori possibili.

Due delle cose più importanti da garantire al proprio cavallo, è che abbia una buona scorta di acqua fresca e un cesto di fieno da cui è possibile prendere da mangiare. I cavalli sono animali che pascolano da soli quando sono in natura, e quindi lasciare senza uno di questi due elementi può portare il cavallo a non essere felice. Inoltre, con il passare del tempo può contrarre una serie di problemi di salute dovuti a malnutrizione e disidratazione.

La stalla di un cavallo dovrebbe essere abbastanza grande da permettere al cavallo di stare comodamente sdraiato e muoversi senza problemi. Le stalle per i cavalli possono essere dotate di diversi servizi, ed è bene verificare di quali necessità il proprio cavallo ha bisogno.

Prendersi cura della salute del cavallo

Come ogni animale, un cavallo dovrebbe essere tenuto sotto controllo dal punto di vista delle vaccinazioni, in particolare sull’influenza e sul tetano. Come prima è cosa, è bene affidarsi a un veterinario con una buona conoscenza di questa razza di animali. Un altro particolare che è bene verificare, è la presenza di vermi all’interno dello stomaco dell’animale. In alcuni casi, a causa della sua alimentazione, è possibile che questo parassita si infiltri nello stomaco di questi animali.

Toelettatura dei cavalli

Sapere come prendersi cura di un cavallo in modo corretto, significa anche preparare il proprio cavallo per che si mantenga in buone condizioni. Preparare il proprio cavallo, aiuterà anche i fantini a creare un legame più profondo. Alcune scuderie sono in grado di offrire tutte le attrezzature per la tolettatura dei cavalli. Mentre, nella maggior parte dei casi, i proprietari dei cavalli preferiscono avere la propria attrezzatura.

Tra le attrezzature idonee che è necessario avere nel proprio kit per toelettatura è possibile trovare:

  • Spazzola per il corpo: è una spazzola progettata per l’utilizzo durante i mesi più cladi dell’anno. Questa spazzola serve a rimuovere la polvere e il grasso dal manto del cavallo. Durante il periodo invernale, è bene non utilizzare la spazzola. Il cavallo ha bisogno di tutti i suoi olii naturali.
  • Spazzola con setole morbide: più resistente di una spazzola per il corpo, questa spazzola può essere utilizzata in alternativa alla spazzola del corpo. 
  • Pettini di gomma: devono essere utilizzati con un movimento circolare sul manto del cavallo. Questi pettini, sono la scelta migliore per rimuovere tutti i peli in eccesso che il cavallo rilascia normalmente.
  • Pennello per la coda: è una spazzola più delicata, che viene utilizzata per la pulizia dei peli della coda e della criniera.
  • Spazzola per il viso: è bene non utilizzare lo stesso pennello per il viso e per il resto del corpo. Le spazzole per il viso sono più piccole e morbide delle altre spazzole. Essendo più morbide, non danno fastidio al cavallo.

Anche avendo tutti i pezzi di un kit base per la tolettatura, è bene chiedere un consiglio a chi si occupa di cavalli per comprendere nel migliore dei modi come eseguire la tolettatura. È bene ricordare, che ogni 8 settimane massime è bene far vedere il proprio cavallo ad un maniscalco. In questo modo, potrà verificare lo stato di usura degli zoccoli e sostituirli nel caso siano consumati.