La meditazione è un toccasana per il corpo umano, parola della scienza

0
19

Praticare la meditazione o le tecniche di consapevolezza è considerato oggi una strategia di vita più felice, più salutare. Ma come si schiera la scienza a riguardo?

La ricerca e la meditazione

Secondo la ricerca, grazie alla meditazione “si mantengono le menti e i nostri cuori calmi, pacifici e amorevoli, cioè nel posto giusto. Non a caso, sono molte le persone che si interessano alla meditazione, attirate soprattutto dall’assunto, secondo il quale essa li aiuterà a sentirsi più calmi, più equilibrati e meno esposti agli effetti dello stress quotidiano .

La meditazione non è affatto una nuova pratica. In realtà, ha origini secolari e appartenete a culture diverse. In origine, essa si legava fortemente alla religione, come il buddismo e pratiche cristiane.

Infatti, molte persone oggi con differenti credenze religiose amano incorporare la meditazione alla pratica spirituale.

La resilienza allo stress

Uno dei principali motivi a cui le persone si aggrappano (quando meditano) è che una pratica meditata aiuta loro con la liberazione dallo stress che si accumula tutti i giorni. Il tutto a causa di pressioni sul lavoro o anche in famiglia.

La meditazione può aiutarci a rendere più elastico il comportamento di fronte allo stress quotidiano.
Uno studio condotto dai ricercatori di San Francisco, California, condotto lo scorso anno, conferma che le persone che praticano la meditazione trascendentale hanno riferito di sentirsi meno stressate sul lavoro rispetto ai colleghi che non erano dediti a questa pratica antistress.

Durante la meditazione trascendentale, in genere, una persona si concentra e ripete un mantra, ovvero una parola, un suono o una frase speciale. Questi hanno lo scopo di aiutare la mente a stabilirsi. Ma perché la meditazione avrebbe un effetto positivo sulle reazioni della mente e dei corpi allo stress?

Meditazione: benefici o no per il nostro organismo?

La ricerca è quindi giunta alla conclusione che la meditazione sia legata a livelli più bassi della molecola “fattore nucleare kappa B”. In tal modo dunque influenza la regolazione dell’espressione genica.

Il team che ha condotto quella ricerca spiega che i nostri corpi tendono a secernere quella molecola in risposta allo stress. Questa, a sua volta, attiva una serie di molecole chiamate “citochine”, alcune delle quali sono pro- e alcune delle quali sono anti-infiammatorie. L’attività delle citochine contribuisce a molti problemi di salute fisica e mentale, tra cui l’ infiammazione anormale , il cancro e la depressione .

Milioni di persone in tutto il mondo godono già dei benefici per la salute degli interventi mente-corpo come lo yoga o la meditazione, ma ciò che forse non realizzano è che questi benefici iniziano a livello molecolare e possono cambiare il modo in cui il nostro codice genetico procede business “, sostiene la ricercatrice principale dello studio, Ivana Buric, della Coventry University nel Regno Unito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here