I 5 errori che tutti fanno quando si mettono a dieta

0
90
dieta

Dopo questi mesi all’insegna di restrizioni a singhiozzo per via dell’emergenza Coronavirus, è aumentato notevolmente il numero di persone che hanno deciso di mettersi a dieta.

Non sempre, infatti, l’home workout è sufficiente e diventa necessario intervenire con l’alimentazione. Ci si può rivolgere a un nutrizionista o a un dietologo – si tratta due figure diverse entrambe qualificate – ma anche acquistare i migliori prodotti per dimagrire davvero che, nella maggior parte dei casi, sono integratori 100% naturali che permettono di apprezzare un aumento della termogenesi corporea.

In ogni caso, alla base deve esserci una generale attenzione all’alimentazione e, soprattutto, la consapevolezza degli errori che non vanno commessi. Nelle prossime righe di questo articolo, ne abbiamo selezionati cinque che, almeno una volta, chiunque si sia messo a dieta ha commesso.

Saltare i pasti

Questo errore è uno dei più comuni. Tra i motivi per cui non dovrebbe mai essere commesso, rientra innanzitutto il fatto che, agendo così, si rischia di andare incontro ad attacchi di fame nel corso della giornata.

Un altro aspetto da rammentare è legato all’aspetto psicologico. Per capire bene cosa intendiamo, andiamo a guardare l’etimologia della parola ‘dieta’. Questo termine deriva dalla parola greca daitia, che si può tradurre come ‘modo di vivere’. Questo significa dimenticare qualsiasi visione restrittiva e ragionare nell’ottica dello stile di vita. Si può vivere rinunciando costantemente a un pasto al giorno? Assolutamente no. Il rischio è quello di vedere il cibo come un nemico, cosa che, man mano che passa il tempo, si rivolta contro qualsiasi progetto di ripresa o mantenimento della forma.

Focalizzarsi solo sulle calorie

Le calorie sono importanti, ma non sono l’unico aspetto da tenere presente. Anzi, c’è chi le mette addirittura ben dietro il secondo piano facendo presente che si tratta di un parametro elaborato dall’uomo per inquadrare il valore energetico dei vari cibi.

In questi frangenti, si invita a considerare soprattutto le molecole di cui i cibi sono composti, i soli ad avere un impatto effettivo sul nostro organismo che, a parità di apporto calorico, reagisce in maniera diversa quando vede arrivare vitamine e fibre e quando, invece, fa il pieno di grassi saturi.

Sono diversi gli esperti che promuovono questo approccio e tra loro spicca il Professor Pierluigi Rossi. Specialista in scienze dell’alimentazione e in medicina preventiva nonché celebre divulgatore televisivo, con il suo metodo molecolare di alimentazione consapevole, mira ad aiutare le persone ad abbandonare la logica costante della dieta ipocalorica, il tutto attraverso un percorso che prevede un modulo iniziale di 4 giorni a base di pasti proteici, che devono essere seguiti da uno caratterizzato invece da pasti che diano spazio ai glucidi.

Saltare la colazione

Primo e più importante pasto della giornata, la colazione non andrebbe mai saltata. Come dimostrato da diversi lavori scientifici – tra i quali è possibili citare un celebre studio condotto presso la Loma Linda University – saltare la colazione mette il corpo in allarme dando spazio a un meccanismo primordiale di protezione contro le situazioni di penuria di cibo. Come reagisce il nostro organismo? Aumentando le scorte di grasso. No, non è proprio il caso di saltare la colazione.

Bere poco

Quando ci impegniamo per mangiare in ottica di perdita di peso, molto spesso, complice soprattutto la vita frenetica, ci dimentichiamo di bere a sufficienza (buona notizia: esistono app ad hoc per ricordarsi di farlo).

Bere poco è un errore gravissimo: per rendersene conto basta ricordare che, molte volte, alla base dei kg in più ci sono stitichezza e gonfiore, aspetti che possono essere gestiti meglio con un adeguato apporto idrico.

Condurre una vita anti-metabolismo veloce

Sai che lo stile di vita aiuta a tenere attivo il metabolismo? Anche solo trascurare la qualità del sonno è rischioso al proposito. Ciò significa che, se mangi bene ma non hai mai considerato questo aspetto della tua quotidianità, dovresti iniziare a farlo subito.