Colesterolo e consumo di uova: a rischio la salute del cuore

0
149
colesterolo e uova

Un nuovo studio sul colesterolo e le uova mette nuovamente in discussione il consumo quotidiano di questo alimento. Purtroppo per chi ama consumare uova di frequente queste ultime rivelazioni gettano nuovi dubbi sulla possibilità che le uova facciano male, ovvero possano indurre una produzione eccessiva di colesterolo nell’organismo.

Uova: alimento troppo ricco di grassi e proteine

Le uova come tutti ben sappiamo sono un alimento ad alto livello proteico. Ma c’è anche da sottolineare che circa 300 mg di colesterolo al giorno aumentano in maniera esponenziale il rischio di patologie cardiovascolari; e nei casi più gravi addirittura rischio di morte; perché il colesterolo è un grande nemico del sistema circolatorio. Consumare le uova tre o quattro volte alla settimana aumenta il rischio di complicanze cardiovascolari in una maniera preoccupante.

Studio condotto dalla North West University

Lo studio è stato effettuato su un target di quasi 30.000 adulti il cui stato di salute è l’alimentazione sono stati rigorosamente monitorati per un periodo medio di alcuni decenni, questa ricerca è stata condotta alla North West University, e ha specificato che un uovo di dimensioni medie pesa circa 61 grammi eliminando il peso del guscio si scende a circa 53 grammi, ed è stato calcolato in base a questo, che due uova danno un apporto di 371 mg di colesterolo quindi consumando mediamente le uova quattro volte alla settimana il colesterolo assunto diventa veramente tanto.

Rischi esponenziali se le uova sono associate al burro o altri alimenti grassi

Lo studio ha dimostrato che se due persone si alimentano allo stesso modo e l’unica differenza sta nel consumo di uova, allora si può misurare in modo certo e attendibile l’effetto delle uova sul rischio cardiovascolare; questo anche perché spesso le uova sono consumate assieme ad altri alimenti iper-calorici, come burro, carne e carboidrati. Di fatto i medici consigliano da sempre di mangiare le uova solo una volta a settimana e non più di due uova a pasto.

Come consumare le uova in modo light

Tenendo in considerazione l’alto contenuto di colesterolo delle uova è consigliabile consumarle nel modo più leggero, optando per ricette light, come ad esempio facendole sode, oppure in ” camicia”, sbattute a crudo, evitando di accompagnarle con altri alimenti ad alto valore proteico e di grassi, quindi è bene non accompagnarle con la carne o intingoli, patate, burro, salumi, e formaggi. E’ preferibile consumarle con contorno di insalata scondita o verdure al vapore.

Identificare la provenienza delle uova con il codice sul guscio

  • Le uova che acquistiamo si identificano con un codice formato da numeri e lettere; la prima cifra del codice, fa riferimento alle tipologie di allevamento, che sono quattro:
  • codice “3” allevamento a gabbia intensivo.
  • codice “2” indica l’allevamento a terra
  • codice “1” allevamento all’aperto,
  • codice “0” allevamento estensivo con alimentazione biologica e spazio per muoversi. Il codice contiene anche lettere e numeri per identificare la Nazione di provenienza, i Comuni e le Province.