NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cristiano Bonolo, uno chef veg tra libri e tv
0.0/5 rating (0 votes)

il Lunedì, 24 Novembre 2014. Postato in News, Vegetariano, Il Blog di Giulia Ferrario

Il sito, il suo ultimo libro, il programma insieme alla Chiabotto e i consigli veg per le feste natalizie. Tutto in questa intervista fatta a Cristiano Bonolo, chef e fondatore di Vegolosi.it

Cristiano Bonolo, uno chef veg tra libri e tv

La cucina vegetariana e vegana non è solo sana: è anche allegra, gustosa e, tra l’altro, perfettamente adatta a soddisfare palato e “anima” in occasione degli appuntamenti culinari che ci attendono con l’arrivo delle feste. Parola di Cristiano Bonolo, Chef e fondatore di Vegolosi.it, appassionato di cucina naturale, da Ottobre volto televisivo accanto a Cristina Chiabotto nel programma SOGlamSOYou in onda su La5.

Come nasce il progetto Vegolosi?
Vegolosi.it è un magazine di cultura e cucina vegetariana e vegana nato nel marzo 2013 da un'idea di un gruppo di giornalisti, un web editor e il sottoscritto. Ci siamo accorti che tra le tante realtà che sul web parlavano di food, ne mancava una che fosse dedicata interamente alla cucina veg e, soprattutto, che ne parlasse con competenza, allegria e senza rigidità ideologiche. Da qui siamo partiti, rivolgendoci a chi già segue un'alimentazione di tipo vegetariano o vegano ma anche a chi semplicemente vuole sperimentare ai fornelli e provare piatti e sapori nuovi. Con un obiettivo: sfatare la leggenda secondo la quale vegetariani e vegani mangiano solo verdurine scondite e insalata. Su Vegolosi.it si trovano ricette, menu tematici, schede e pillole video che spiegano gli ingredienti, consigli di lettura, approfondimenti. Vegolosi nasce online, con il magazine e la community che ci segue quotidianamente sui social, ma ci teniamo ad incontrare dal vivo i nostri lettori: per questo siamo costantemente impegnati in corsi di cucina, presentazioni e showcooking in giro per l'Italia.

È da poco uscito il vostro nuovo libro, che state portando in giro per l'Italia. Di che si tratta?
Si chiama “Vegolosi. Impara a cucinare golosi piatti vegani e vegetariani”, pubblicato da Gribaudo/Feltrinelli, ed è in vendita in tutte le librerie. Non è un semplice ricettario, ma un vero e proprio manuale con consigli, indicazioni sulle proprietà nutrizionali, suggerimenti sui vini da abbinare ai piatti. Contiene 40 ricette inedite, tra antipasti, primi, secondi, contorni e dolci, che ho elaborato personalmente e abbiamo testato insieme a tutta le redazione di Vegolosi.it. Inoltre, il libro presenta una “Guida alla cucina vegolosa” nella quale sono spiegati in maniera semplice e approfondita i fondamenti della cucina veg: dalla distinzione tra la dieta latto-ovo-vegetariana e quella vegan, a ai consigli pratici per sostituire uova, burro e latte, per cucinare seitan, tofu, alghe e legumi e garantire all'organismo il giusto apporto di vitamina B12. Contiene inoltre 10 schede glossario dedicate ad altrettanti ingredienti usati nella cucina vegetariana e vegana come lievito alimentare, agar agar, edamame, malto e bacche di goji. Attualmente siamo in tour nelle principali città della Lombardia, ma contiamo di arrivare a presentarlo presto anche in altre città italiane.

Da Ottobre sei anche un cuoco televisivo, con Cristina Chiabotto…ci racconti?
Do consigli di cucina e presento ricette golose, rigorosamente veg, nella rubrica “I love cooking”, una delle quattro del programma SoGlamSoYou, in onda la domenica su la5. L’esperienza in tv è emozionante, adrenalinica: stare sul set è diverso da tenere un corso di cucina dove puoi guardare le persone negli occhi, puoi interagire con loro, scambiare opinioni e rispondere alle varie domande. Ci sono tempi precisi, battute da ripetere e richiede una grande concentrazione.

Come definisci il mondo veg in tre parole?
Mi piace paragonare la cucina veg ad una startup, perché sta attraversando una fase di crescita importante. Inoltre è sana, perché è dimostrato che la cucina veg è un’ottima forma di prevenzione, e infine, allegra. Sfatiamo il mito della cucina veg triste e povera: eliminando la carne animale siamo più felici noi e gli animali che salviamo.

Qualche consiglio prezioso per chi volesse cimentarsi in un pranzo di Natale interamente veg?
La cucina tradizionale sotto le feste è ricca di grassi animali: ci porta ad appesantirci talmente tanto che a Gennaio ci troviamo a doverci sottoporre a diete forzate e ad attività fisica esagerata per depurarci! Invece basterebbe poco per cambiare alimentazione senza rinunciare ai sapori. Dunque, perché non provare quest’anno a fare un Natale diverso? E’ possibile realizzare gustosi menu delle feste a base interamente vegetale: lasagne ai funghi shiitake, arrosto di seitan, ciambella vegana cacao e peperoncino sono alcune delle possibilità! Per ispirarsi, ricordo che sul nostro libro non mancano le idee e a breve pubblicheremo due menu su vegolosi.it, uno Natalizio e l’altro pensato per il cenone di Capodanno: leggeri, sani e che fanno bene anche all’anima.

L'Autore

Giulia Ferrario

Professionista della comunicazione d'impresa,  vegetariana doc. Una passione per il fitness e l'alimentazione sana. Laurea in Lettere, ex rockettara, mamma felice. Amo viaggiare e scovare nuovi posti "veg" ovunque mi trovi.

Giulia Ferrario

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come visitatore.